Vellutata di topinambur alla salvia

Il topinambur ci ha sempre incuriositi ma prima di cucinare questa ricetta non lo avevamo mai acquistato, lo abbiamo mangiato spesso e ci eravamo ripromessi di provare a cucinarlo a casa. Fare una Vellutata di topinambur alla salvia ci è sembrata la giusta ricetta per testarlo a casa!
Il topinambur è un tubero con molti bitorzoli, in Piemonte viene mangiato con la bagnacauda e il suo sapore ricorda quello dei carciofi, la consistenza invece è molto simile a quella delle patate. Il nostro consiglio per rendere una Vellutata un piatto speciale e memorabile è quello di servirla con frutta secca tostata!

Ingredienti per 4 persone

800 g topinambur
600 g patate
60 g nocciole
4 cucchiai di yogurt bianco
2 scalogni
1 spicchio di aglio
salvia
rosmarino
olio evo
sale
pepe

PROCEDIMENTO

Metti a bollire una pentola con acqua salata e un paio di rametti di salvia per preparare un’acqua aromatizzata che userai come brodo di cottura. Lava bene le patate e il topinambur, sbucciali e tagliali a tocchetti della stessa dimensione.
In una pentola rosola in olio a fuoco basso lo scalogno tagliato a fette e l’aglio senza buccia facendo attenzione che non brucino. Aggiungi anche rosmarino e salvia per profumare ma ricordati di toglierli prima di aggiungere gli altri ingredienti. Unisci patate e topinambur e rosola per qualche minuto, copri a filo con l’acqua aromatizzata e cuoci facendo sobbollire per circa mezzora o finché le verdure saranno morbide e inizieranno a sfarsi.
Togli dal fuoco e frulla fino ad ottenere una crema liscia e morbida. Aggiusta la consistenza aggiungendo altra acqua aromatizzata o lasciando asciugare sul fuoco a seconda delle preferenze. Rosola in poco olio le foglioline di salvia e le nocciole tagliate a metà. Servi la vellutata calda con un cucchiaio di yogurt, le nocciole tostate, la salvia e un goccio di olio.

Lo sapevi?

Il segreto di questa ricetta semplicissima è come l’abbiamo servita. Yogurt bianco per un tocco di acidità, foglie di salvia fritte e noci tostate. Pensa sempre che i tuoi piatti devono essere anche belli oltre che buoni.

Lo sapevi?

Il segreto di questa ricetta semplicissima è come l’abbiamo servita. Yogurt bianco per un tocco di acidità, foglie di salvia fritte e noci tostate. Pensa sempre che i tuoi piatti devono essere anche belli oltre che buoni.