Calamari ripieni, hummus di edamame e pomodori secchi

Cucinare il pesce a volte sembra un’impresa davvero difficile ma ogni volta che ci proviamo capiamo che è solamente un’idea. Se c’è un ingrediente del mare che amiamo sono i calamari: grigliati, fritti, ripieni sono sempre la scelta giusta. Abbiamo deciso di cucinarli a casa facendo un ripieno di edamame e pomodori secchi. Li abbiamo cucinati sottovuoto a 65 gradi (cottura Sous Vide) con il nostro forno a vapore combinato Miele ottenendo un risultato davvero incredibile. Grazie alla cottura a bassa temperatura la carne rimane tenerissima e ricca di sapore. Con il forno a vapore possiamo cuocere in modo molto preciso con la possibilità di selezionare la temperatura dai 40°C ai 100°C.
Poter fare questo tipo di cotture professionali in casa è davvero incredibile e ogni volta i nostri amici ci chiedono il bis, ricordati anche tu di raddoppiare le dosi!

RICETTA IN COLLABORAZIONE CON MIELE
Ingredienti per 4 persone

500 g di calami puliti
150 g edamame
100 g mollica di pane
30 g parmigiano
30 g pomodorini secchi
1 uovo
1 lime
1 cm di zenzero
2 spicchi di aglio
menta fresca
coriandolo fresco
olio evo
sale pepe

Per l’hummus di edamame
300 g edamame
2 cucchiai di tahina
1 limone
sale

PROCEDIMENTO

Anche se già puliti sciacqua i calamari sotto l’acqua e accertati che sia stata tolta la penna di cartilagine trasparente che c’è all’interno. Separa la testa dal corpo, metti i corpi da parte, dividi i tentacoli dalla testa e  tagliali a pezzettini.
In un tegame fai un soffritto con aglio, olio e le erbe fresche. Aggiungi i tentacoli e rosola qualche secondo poi unisci anche la mollica di pane tagliata a cubetti piccoli in modo che assorbano tutto il condimento. Elimina l’aglio.
Sposta il tutto in una ciotola, aggiungi gli edamame cotti, i pomodori secchi rinvenuti in acqua tagliati a pezzetti e il parmigianio grattugiato. Condisci con erbe fresche, zenzero grattugiato, sale, pepe e scorza di lime. Unisci per ultimo l’uovo e amalgama bene tutti gli ingredienti.
Riempi tutti i calamari con le mani compattando bene il ripieno in modo che non esca. Una volta pronti disponi i calamari in sacchetti per il sottovuoto e utilizzando il cassetto per il sottovuoto Miele crea il sottovuoto impostando il livello uno di estrazione dell’aria in modo di non schiacciare troppo i calamari rischiando di fare uscire il ripieno.
Cuoci in forno a vapore a 65 °c per 40 minuti, in questo modo il sapore e i profumi saranno esaltati e la carne sarà morbidissima.
Nel frattempo prepara l’hummus di edamame unendo nel frullatore gli edamame cotti e raffreddati, la tahina, il succo di mezzo limone e un pizzico di sale. Aggiungi acqua fredda per ottenere la consistenza desiderata. Aggiusta di sale e limone.
Una volta pronti puoi servire i calamari così appena tolti dal sacchetto del sottovuoto oppure passarli sulla griglia calda trenta secondi per lato. Servi i calamari su una base di hummus di edamame con qualche pomodori secco reidratato, coriandolo fresco, una spolverata di pepe e un giro di olio evo.
Puoi sostituire gli edamame con dei piselli.

Lo sapevi?

Lo sapevi?