UNA RICETTA DI ANDREA SCHILIRò

Cacio e pepe

Nato a Roma, vive a Milano da 13 anni, è freelance photographer di professione e grande appassionato di tutto quello che riguarda il mondo delle biciclette. Ci ha raccontato infatti di quanto ama girare per Milano utilizzando una delle sue bici e di quanto è bello fuggire dalla città per percorrere centinaia di chilometri raggiungendo nuove mete. Fan della cucina semplice e casalinga – deve tutto quello che sa alle ricette della sua mamma – Andrea è venuto nella nostra cucina portando il miglior pecorino che prende direttamente dal suo fornitore di fiducia a Roma. Ecco a voi la sua ricetta per una Cacio e Pepe che ancora ci sogniamo di notte! Buon appetito!

Ingredienti per 4 persone

500 g pasta tipo troccoli (o tonnarelli)
200 g pecorino romano
pepe nero
sale
olio evo

PROCEDIMENTO

Metti sul fuoco l’acqua salata per la cottura della pasta e approfitta di questo tempo per grattugiare il pecorino utilizzando una grattugia a scagliette.
Poni un terzo del pecorino in una ciotola con abbondante pepe macinato grosso e la restante parte in un’altra ciotola. Appena l’acqua inizia a bollire, butta la pasta e cuoci molto al dente. Quando pronta, metti da parte dell’acqua di cottura e scola. Versa i troccoli nella prima ciotola e mescola aiutandoti con due forchette, il pecorino si scioglierà all’istante. Aggiungi un goccio di acqua di cottura e un filo d’olio poi mescola bene in modo che il pecorino diventi cremoso. Aggiungi poco alla volta il pecorino che hai tenuto da parte e se necessario ancora acqua di cottura e olio fino a raggiungere il livello di condimento desiderato. Servi con l’aggiunta di pecorino alla fine in modo di creare tre consistenze diverse date dallo stesso formaggio durante i tre passaggi di condimento.
Impiatta velocemente e ultima con dell’altro pepe nero a piacere e un giro di olio.

Lo sapevi?

Lo sapevi?