UNA RICETTA DE LA PINA

Salsiccia e friarielli con quinoa

Quale migliore occasione per dimostrare quanto sia brava ai fornelli se non nella nostra cucina? Insieme ad Emiliano abbiamo totalmente apprezzato il piatto e per noi La Pina vince tutto. Siamo stati benissimo con questa formidabile coppia che sprigiona amore ed entusiasmo. La ricetta di questo piatto per La Pina rappresenta benissimo il loro matrimonio perchè mixa ai friggitelli (napoletani come Emiliano) la carne Kosher! Potete scoprire su Tutta Sbagliata la ricetta di Emiliano e capire tutto il suo potenziale in cucina! Per voi chi vince?

Ingredienti per 4 persone

1 kg friarielli
500 g salsiccia kosher
350 g quinoa rossa
2-3 pomodori
1 spicchio di aglio
peperoncino
brodo vegetale
sale
olio evo

PROCEDIMENTO

Cuoci la quinoa nel brodo vegetale dopo averla ben sciacquata.
Scola prima che diventi troppo morbida.
Lava e priva della parte più dura i friarielli. In una pentola molto ampia scalda abbondante olio con il peperoncino e uno spicchio di aglio senza pelle.
Unisci i friarielli lavati senza asciugarli troppo al soffritto e, a fuoco alto, scottali mescolando di tanto in tanto. Abbassa il fuoco e cuoci qualche minuto finché diventano morbidi.
Pela la salsiccia, tagliala a pezzi non troppo piccoli e rosolala in una padella antiaderente senza aggiungere condimenti, il grasso della carne sciogliendosi aiuterà la rosolatura. Se necessario a cottura ultimata aggiungi il sale.
Taglia i pomodorini a dadini eliminando semi e liquido, condiscili con olio e sale in una ciotola. Unisci la quinoa ai pomodorini.
Servi quinoa e pomodorini con salsiccia e friarielli.
La carne utilizzata per questa ricetta è carne Kosher: per chi non lo sapesse la Torah prescrive norme molto rigide per la macellazione di animali. Le regole base da seguire sono: macellare solo animali perfettamente sani, ridurre le sofferenze dell’animale il più possibile e privare rapidamente l’animale del sangue. Grazie a La Pina – che segue i dettami della religione ebraica – abbiamo scoperto che questa tipologia di carne è ovviamente più sana (viste le regole molto rigide per quanto riguarda la macellazione) e saporita.

Lo sapevi?

Lo sapevi?