UNA RICETTA DI TANYA JONES

Sabich a modo mio

Durante il nostro viaggio in Israele siamo stati rapiti dalla cucina mediorientale e grazie a Tanya abbiamo scoperto qualche segreto per poter fare degli ottimi piatti anche a casa. La sua ricetta, il Sabich, è solitamente servita in versione sandwich ma nella nostra cucina ha proposto una rivisitazione ispirata allo chef Eyal Shani, uno dei suoi preferiti.

Ingredienti per 4 persone

500 g tahina
4 melanzane piccole
4 peperoncini dolci, tipo friarielli
2 pomodori tondi
2 uova sode
1 limone
prezzemolo
cumino
sumak
sale
olio evo

PROCEDIMENTO

Per prima cosa devi cuocere le melanzane e i peperoni, accendi il grill del forno al massimo e inforna le verdure intere adagiate su una teglia coperta con un foglio di alluminio. Cuocile finché non diventano nere, girandole mano a mano su tutti i lati. I peperoni cuociono più velocemente, una volta pronti sbucciali lasciando attaccato il peduncolo.

Nel frattempo prepara la base del piatto lavorando in una ciotola la tahina con il succo di un limone e acqua fredda. L’acqua va aggiunta poco a poco fino a raggiungere la giusta consistenza e intensità di sapore, Tanya per 500 grammi di tahina ne ha usata circa 200 ml. Aggiusta con un pizzico di sale.

Utilizza acqua fredda per avere una salsa più liscia, aggiungendo il limone invece si corregge l’amarezza della pasta di sesamo.

Lava e taglia a metà i pomodori poi grattugiali con una grattugia a maglia fine per ottenere una salsa a crudo. In ogni piatto prepara una base di sala di tahina, posiziona la centro la melanzana, un poco di salsa di pomodoro e grattugia ascaglie grandi l’uovo sodo. Condisci con prezzemolo tritato, cumino, sumak, olio e sale. Servi con pite calde.

Lo sapevi?

Lo sapevi?