Un week-end a Cagliari.

6 ottobre 2014

48 sono le ore necessarie per farti sedurre da Cagliari, una città non immediata ma tutta da scoprire.

48 sono le ore necessarie per farti sedurre da Cagliari, una città non immediata ma tutta da scoprire. Partendo dal mare, i quartieri più interessanti sono di sicuro la Marina che ti porta direttamente al quartiere Castello – la parte alta e storica della città – oppure più a est verso Villanova.

A piedi arrivi ovunque e come amiamo fare ci siamo persi tra le vie della città. Cagliari è una città da scoprire, non di quelle di cui ti innamori subito ma in cui riesci subito a trovare la tua dimensione. In soli due giorni abbiamo scoperto posti bellissimi, vie affascinanti e progetti di ragazzi giovani che credono in questa città e la vogliono più contemporanea e internazionale partendo però sempre dalle sue tradizioni.

Ecco dove siamo stati, se ve ne parliamo è perché siamo stati bene e se i nostri consigli non sono esaurienti è perché ci piace consigliare solo dove siamo stati davvero e in 48 ore, di cui 10 di spiaggia, non siamo riusciti a fare di più!

Per ulteriori consigli lasciati guidare da Cagliari Unofficial un progetto che vuole raccontare quei luoghi di Cagliari rappresentativi per i suoi abitanti ma non segnalati dalle guide ufficiali.

Buon viaggio.

EAT AND DRINK

Pasticceria La Speciale

Una pasticceria storica dove puoi mangiare tra le migliori brioche. La brioche, da non confondere con quella che conosciamo, è un dolce tipico farcito con crema pasticciera e simile ad una piccola veneziana.
Via Cugia Pasquale 32, Cagliari 

La pizzetta d’oro

Si dice sia il miglior posto della città in cui mangiare la famosa pizzetta servita piegata a metà.Il posto è molto piccolo, puoi prenotare la pizza ma devi metterti il cuore in pace. C’è sempre fila ma se non demordi non te ne pentirai. Controlla sempre gli orari.
Via della Pineta 29, Cagliari

La Bottega del Panino

Un luogo che abbiamo scoperto quasi per caso e che molto cagliaritani non conoscono.Dietro la stazione, in una via di passaggio, una fila di persone aspetta il proprio turno per ordinare un panino. La formula è semplicissima, scegli il pane e poi tra i mille ingredienti già pronti che trovi in vetrina. Non c’è limite. Noi ci siamo fatti consigliare da loro, abbiamo lasciato carta bianca e ci siamo trovati con in mano un panino imbottito di tonno, uova, maionese, pomodori e prosciutto crudo.
Viale la Plaia 38, Cagliari (dietro la stazione)

Cucina.eat

In questo posto ci siamo sentiti subito a casa. Una via di mezzo tra un alimentari, una cucina e un ristorante dove puoi assaggiare ottimi vini e buon cibo. Noi, seduti al bancone, abbiamo fatto quattro chiacchiere con i ragazzi che lo hanno aperto poco più di un anno fa e ci siamo lasciati con la promessa di fare qualcosa insieme. Perché questa cucina è un luogo di incontro tra persone semplici.
Piazza Galileo Galilei 1, Cagliari

Babeuf

Il nostro secondo aperitivo è stato qui. Sembra di entrare in una casa, anzi in una libreria dall’atmosfera molto casalinga. Alle pareti numerose librerie nelle quali puoi scegliere cose leggere rilassandoti seduto al tavolo o su uno dei divani posizionati in vetrina.
Via Giardini 147A, Cagliari 

Luigi Pomata 

Una cucina tradizionale rivisitata senza essere stravolta. Il pesce ovviamente ne è il protagonista e puoi consumarlo come preferisci: al bancone del sushi oppure scegliendo i piatti alla carta. Noi abbiamo mangiato un polpo alla piastra con balsamico di calamari e ceci, due primi di stagione e per secondo del tonno scottato. Il tonno, ingrediente molto amato dallo Chef Luigi Pomata, è spesso protagonista dei sui piatti e possiamo dire di non averne mai mangiato di così buono.
Viale Regina Margherita 14, Cagliari

Caffè degli Spiriti 

Un dopocena con vista mozzafiato su Cagliari. Ce lo siamo concessi dopo qualche centinaio di gradini perché questo caffè è nella parte alta della città, proprio sopra il Bastione di Saint Remy.
Bastione Saint Remy, Cagliari 

laRinascente

Inaugurata pochi giorni fa alll’ultimo piano di Rinascente la Food Hall interamente dedicata al mondo food.  Per la prima volta a Cagliari in un unico spazio convivono diverse proposte ristorative ma accomunate dall’alta qualità. Puoi trovare dalla cucina italiana di ispirazione emiliana con tanto di piazza sfornata davanti ai tuoi occhi alla cucina asiatica di Bamboo dove puoi assaggiare molti piatti della cultura orientale preparati al momento. Se invece preferisci cucinare a casa, il food market da vero gourmet, fa al caso tuo. Anche passeggiando per i portici di via Roma ti accorgerai della novità. Una caffetteria affacciata sul mare ha preso il posto di una delle vetrine dello store dove puoi fermarti per un caffè, per un’ottima colazione o per pranzo.
Via Roma 143, Cagliari

MARE, MARKET E SHOP

La Paillotte

È forse il bagno più vicino alla città. A noi lo hanno consigliato la sera prima, abbiamo prenotato due lettini e la domenica mattina alle 9:30 eravamo già sdraiati in riva al mare. Uno scorcio straordinario, poco più di dieci ombrelloni e un servizio impeccabile a prezzi contenutissimi. C’è il ristorante ma puoi anche pranzare direttamente sul lettino e al mare cristallino che hai di fronte non puoi resistere. Un bagno almeno ogni ora! Ci puoi arrivare anche in taxi, a soli dieci euro dal centro città.
Località Calafighera, Cagliari

Bertola Skate Shop

Passeggiando per via Garibaldi abbiamo trovato questo negozio super carino in stile street! Sneakers, felpe, t-shirt: ci siamo trattenuti ma è dove compreremmo qualcosa se ne avessimo occasione!
Via Garibaldi 134, Cagliari

Mercato Comunale San Benedetto

Il mercato per eccellenza della città. Sviluppato su due livelli con i suoi 8000 mq è tra i mercati civici coperti più grandi d’Europa. Il piano sotto è interamente dedicato al pesce. Da non perdere! Aperto tutte le mattine fino alle 14 tranne la domenica.
Via Francesco Cocco Ortu 50, Cagliari