La Valle d’Itria.

26 agosto 2014

Ceglie Messapica è nel cuore della Valle d’Itria, una piccola regione in una posizione strategica tra le provincie di Bari, Brindisi e Taranto. Vicina all’Adriatico come allo Ionio è caratterizzata da una clima e da una vegetazione davvero particolare, condizioni che hanno dato vita ad una cultura culinaria davvero degna di nota. Ostuni, Locorotondo, Martina Franca, Ceglie Messapica e Cisternino: tutti da non perdere. Ecco i nostri consigli.

EAT AND DRINK

Cibus

E’ il ristorante che ci è piaciuto di più. La cucina semplice e di qualità ci conquista sempre. L’atmosfera è davvero impeccabile così come il servizio. Da non perdere la “collezione” di formaggi e salumi.
Via Chianche di Scarano 7,  Ceglie Messapica

Al Fornello da Ricci

Forse il più famoso tra i ristoranti della zona vista la fama della cucina di Antonella Ricci.
Noi non abbiamo trovato posto ma siamo certi sia ottimo. Prenotate in anticipo.
Contrada Montevicoli, Ceglie Messapica

Panificio San Lorenzo

Qui sfornano focacce fino a sera. Da non perdere quella con le patate e la ripiena di cipolle, olive e ricotta salata. Ottime anche d’asporto per una cena a casa tra amici.
Via Daunia 24, Ceglie Messapica

Caffè Tripoli

Nelle calde giornate estive non puoi che rinfrescarti con una granita al caffè di questo locale storico situato nel centro storico più bello della Valle d’Itria.
Via Garibaldi 35, Martina Franca

110 cavalli mozzarellabar

Un piccolo locale con vista panoramica sulla campagna che da Cisternino porta a Martina Franca. Ottima selezione di prodotti e drink da consumare all’ombra degli alberi in terrazza. Da non perdere il Capocollo del Salumificio Santoro e la focaccia pugliese con i pomodorini.
Via San Quirico, Cisternino

C’eravamo tanto amati

Un locale dall’atmosfera un po’ esotica con sapore vintage. Catturati dalla bellissima insegna DANCING appesa dietro il bancone ci siamo seduti per bere un drink dopo cena.
Via S. Quirico 23, Cisternino

Mezzofanti

Nel cuore del Centro storico di Cisternino, questo locale si sviluppa in un antico forno dei primi del ‘700. Una via di mezzo tra un ristorante con buona cucina, una bottega di prodotti biologici e un caffè. Se riesci siediti al tavolo sul terrazzino che affaccia sulla piazza.
Piazza Pellegrino Rossi 6 / Via Mezzofanti 17, Cisternino

Non si possono perdere le famose Bombette di Cisternino (involtini di carne allo spiedo) che puoi ordinare in una delle diverse macellerie che all’ora di cena apparecchiano tavoli e cuociono carne al forno su lunghi spiedi da consumare al momento. Ordini al banco e mangi in macelleria.. o per le vie del centro.

Al Fornello

Piazza Pellegrino Rossi, Cisternino

Da Zio Pietro

Il fornello storico di Cisternino, a conduzione familiare dal 1935. 
Lo riconosci dalla coda di persone che aspetta la carne arrostitita.
Via Duca D’Aosta, Cisternino

Il tratto di lungomare tra Fasano e Savelletri è ormai noto per i ricci di mare dove puoi farne scorpacciata in una delle numerose trattorie, spesso “baracche” che si susseguono lungo quel breve tratto di strada. Verande sul mare dall’atmosfera davvero nostrana. Ricci, paste di mare, fritti e pesce alla piastra.

Ricciolandia

Contrada Forcatella

WHERE TO STAY

B&B Trullo sotto gli ulivi

È il bellissimo trullo in cui siamo stati. Condotto in modo impeccabile e con amore da Anne Rose che rende davvero indimenticabile il tempo trascorso grazie alle sue storie e alla sua cucina.

Anne Rose ci ha detto che l’avremmo riconosciuta dal cappello di paglia, così appena usciti dall’aeroporto di Brindisi le siamo andati incontro. Sono bastati pochi minuti per innamorarci di lei, del suo accento francese e della sua ospitalità.

Il suo Trullo si trova a Ceglie Messapica, capitale della gastronomia in Valle d’Itria, e per arrivarci ci ha fatto passare davanti ad Ostuni “perché le prospettive sono importanti e arrivare a Ceglie da Ostuni è tutta un’altra cosa” ci ha spiegato Anne.

Arrivati al Trullo ci siamo subito sentiti di dire: “Eccoci a casa”. Una struttura bellissima, immersa tra gli ulivi. Una ristrutturazione impeccabile che ha lasciato il sapore della storia e del territorio in cui ci troviamo. Tutto arricchito dal buon gusto di Anne-Rose nei tessuti, nelle ceramiche di Enza Fasano e nella sua ottima cucina fatta di prodotti freschi e locali, spesso provenienti dall’orto del vicino.

Contrada Madonna della Grotta, Ceglie Messapica (BR)


SPECIAL

Enza Fasano Ceramiche

Grottaglie è famosa in tutto il mondo per le ceramiche e non puoi perdere il quartiere dei laboratori di questi artisti-artigiani. Noi siamo andati da Enza Fasano il cui spazio ricco di prodotti dai colori incredibili è tutto da scoprire, sala dopo sala fino all’ultimo piano dove si apre un terrazzo meraviglioso.
Via Caravaggio 31, Grottaglie

Salumificio Santoro

Se sei in zona, ami i prodotti locali e di alta qualità puoi scoprire come nasce il Capocollo di Martina Franca Presidio Slow Food prenotando una visita al Salumificio Santoro. Tradizione, semplicità e esperienza artigianale sono gli ingredienti di questo prodotto che ti basterà assaggiare per capirne l’unicità.

Il Pizzicagnolo

Una gastronomia con una selezione di altissima qualità di prodotti locali e non. Noi ci siamo fatti affettare del capocollo, abbiamo preso due burratine e del pane fresco, qualche pomodoro dolce e maturo e il pranzo è stato perfetto. 
Via L. Ariosto 65, Grottaglie

 

MARKETS

Se siete in zona non potete perdere i mercati locali in cui potete trovare specialità locali a prezzi molto convenienti oltre che vivere un’esperienza del tutto originale.

Lunedì – Cisternino
Mercoledì – Martina Franca
Venerdì – Locorotondo
Sabato – Ostuni e Ceglie Messapica