Menù Veggie! Amante della bistecca, ricrediti.

Questo è un menù vegetariano. Che non vuole dire un menù solo per vegetariani ma piuttosto un invito per chi la carne la mangia regolarmente e fatica a trovare delle alternative.

Puoi scegliere di cucinare veggie per diversi motivi: perché a cena arriva l’amica vegetariana (che di nascosto mangia il prosciutto senza il fastidioso filo di grasso), perché ti serve un nuovo argomento di conversazione per la pausa in ufficio o solo perchè hai bisogno di variare la dieta. Scherzi a parte, dedicare più spazio alle verdure a scapito dei prodotti a base di carne è sicuramente un’attività stimolante oltre che genuina, se ben condotta.

Comporre un menù veggie significa anche rompere lo schema classico delle portate e riviverlo in chiave più contemporanea, senza sottostare alla regola dei primi o dei secondi piatti. L’importante è riuscire a mantenere l’equilibrio tra i sapori e tra i nutrienti. Quindi, inizia a tagliare le verdure e lasciati coinvolgere da questo spargimento di clorofilla.

Anzi, no! C’è una strategia che devi assolutamente adottare per la tua cena ed è: non cucinare nulla fino all’arrivo degli ospiti. Pulire e tagliare le verdure insieme è molto meno faticoso e noioso di quando sei il solo a farlo. Il primo vegetale che dovrai lavorare è un frutto, l’avocado. Privalo della buccia e del nocciolo, schiaccialo e prepara dei mini avocado toast come appetizer. Questo frutto ti assicura l’apporto di grasso necessario per un pasto (apporto a cui partecipa anche l’olio evo usato per le altre ricette). Accompagna il toast con un buon drink fatto in casa, il Bloody Mary! Prima che ci si ubriachi, rinforza il pre-cena con un mix di salse come l’hummus e l’hummus di barbabietola, utili da spalmare su fette di pane.

Non dare modo a nessuno di lamentarsi della carenza di cibo, piuttosto lanciagli un’occhiata e spiega subito questa storia: marzo è un mese in cui le verdure invernali iniziano a scomparire per lasciare spazio alle nuove. A questo punto gli mostrerai due portate: una invernale con i broccoli al forno e una che tende a primavera, la torta con asparagi.

go veggie1
go veggie1.5
menu_vegetariano_02

Dopo un inizio così, devi mantenere alto il livello, raggiungere la vetta e posizionare la bandiera “Go Veggie” alla tua cena. Puoi farlo solo portando a tavola un piatto davvero forte, che anche Michelle Obama deve chiederti se può unirsi a tavola. Sceglili in base a quello che ti ispira di più. Se sei metereopatico, lascia fare al clima. La proposta ricade su una pasta al ragù di Seitan, prodotto caro ai vegani che puoi trovare normalmente al supermercato e che, se ben cucinato ti spiazzerà con un gusto paragonabile al classico ragù di carne. Se vuoi mettere alla prova i tuoi ospiti con una portata da cucchiaio, la variante è la vellutata di lenticchie al curry. Seitan o legumi appagano moltissimo il gusto e ti faranno sentire sazio come dopo un pranzo in famiglia ma con molti meno sensi di colpa.

menu_vegetariano_05
menu_vegetariano_07
menu_vegetariano_06
menu_vegetariano_08

Soddisfatto del menù vegetariano? Non è ancora finito! Va bene l’ordine destrutturato ma l’assenza del dessert sarebbe triste come un giorno senza riso per i cinesi. Ci vuole qualcosa che sia goloso, bello, buono e anche tanto fruttato. Esiste e si chiama Apple Pie. Rigorosamente fatta con farina integrale.

E mentre il mondo ci sorride ringraziandoci per aver mangiato in modo più sostenibile, prepariamoci a dover dire all’amico appassionato di bistecche un te l’avevo detto!

go_veggie
nl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Se vuoi ricevere le nostre ricette, le guide di viaggio, anteprime imperdibili e altri contenuti esclusivi, inserisci la tua mail nel form sottostante.

CI siamo quasi... controlla la tua mail e conferma la registrazione!