Menu di Natale low budget.

Smettila di sognare ogni volta che guardi lo spot del panettone in TV , tutto quello che vedi di bello e luccicante, puoi tranquillamente averlo. Bastano le persone e la musica giusta. Abbiamo imparato molto da A Christmas Carol, come ad esempio, che non serve essere ricchi per fare delle cose belle e buone, cena compresa.

Ecco perché abbiamo pensato a un menu low budget di Natale. Un modo di cucinare senza per forza spendere troppi soldi e avere un atteggiamento più sostenibile nei confronti del cibo scegliendo gli ingredienti giusti. Del resto, almeno in cucina, la tendenza del momento è la semplicità delle cose buone. La moda dello champagne a tutti i costi è già finita da qualche anno. Avvisate chi ancora non ne è al corrente.

La proposta è di un menu classico di 5 portate, ciascuna delle quali vede l’uso di ingredienti che ti sorprenderanno per i risultati che riescono a dare. Dopo questo menu, forse ricomincerai a credere anche a Babbo Natale.

Antipasti

Focaccia di scarola: è tradizione del sud Italia fare la focaccia di scarola per le feste. E nessuno meglio di loro sa esprimere il meglio da semplici ingredienti.

Se gli impasti non sono il tuo forte, puoi cimentarti in una frittata non fritta; questo perchè di unto sotto le feste, se ne vede molto. Allora abbiamo scelto di proporti la frittata al forno di spinaci. Il risultato di questo piatto è talmente bello agli occhi, che assolverà in pieno alla funzione dell’antipasto: stimolare la fame.

Primi

Bisfrattare il pesce perchè costoso – o difficile da cucinare – sarà una cosa che non farai più dopo questa ricetta: i tubetti con guance di ricciola ti insegnano che ci sono parti del pesce che molti buttano via ma che invece, possono regalarti risultati fantastici.

Vellutata di lenticchie: la tradizione vuole che per il cenone di capodanno si mangino lenticchie come augurio di un nuovo e ricco anno. Non sappiamo bene se funziona ma, nel dubbio, abbiamo pensato di inserire in menu una vellutata che, anche se non dovesse portare soldi, regalerà tanta soddisfazione al palato.

Secondi

È si, qui la cosa si complica. Più che altro perche il piatto forte pretende sempre una portata di carne o di pesce. Ma abbiamo la risposta anche a questo. Hai mai fatto caso a quanto costi poco il pesce azzurro? Allora le alici a beccafico sono una risposta perfetta per questo menu. Puoi anche decidere di non usare i pinoli, non troppo saving, sostituendoli con delle mandorle pelate e tritate.

L’alternativa di carne? Polpette! Sono definite il comfort food più ricercato. Offritele ai vostri ospiti e ve ne saranno grati per sempre.

Contorni

 Il bianco dei cavolfiori grigliati è un tributo alla bellezza degli ingredienti semplici. Prova a presentarli insieme a un altro contorno come le carote arrosto o magari, un hummus di barbabietola da accompagnare con dei crostini. Non servirà nemmeno preoccupasi di decorare la tavola perchè tutti i colori delle feste saranno dentro questo piatto.

Dolci

Mentre la caffettiera inizia a sprigionare il suo profumo, è il momento di catturare l’attenzione di tutti con il dolce. Nessun è più adatto della crema di cachi per questo menu. Un dolce dalla massima resa e minima spesa.

Siamo convinti che si possa stare bene a tavola senza dover per forza cucinare i soliti piatti delle feste che richiedono ingredienti preziosi e ricercati. Il 2015 è alle porte, è ora di cavalcare la nuova moda: fare cose normali. Anche in cucina!

Facci sapere quali sono gli sviluppi della tua cena, tagga le tue foto natalizie con #gnamboxmas e noi riposteremo le più belle!

Happy holidays!

IMG_0281
nl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Se vuoi ricevere le nostre ricette, le guide di viaggio, anteprime imperdibili e altri contenuti esclusivi, inserisci la tua mail nel form sottostante.

CI siamo quasi... controlla la tua mail e conferma la registrazione!