Sciatt

Una ricetta di Sergio Tavelli

  • Veggie
  • Gluten-free
  • Dairy-free

27 gennaio 2015

Sergio Tavelli – anima, cuore, socio e dj del Plastic –  ci ha stupiti rivelandoci la sua passione per la cucina. Vedendolo sempre in versione “notturna” dietro alla consolle più famosa delle notti milanesi, non avremmo mai pensato di ritrovarci a parlare con lui di ingredienti, fritture e segreti culinari. La ricetta che ha deciso di preparare è tipica della sua terra, la Valtellina, dove appena può fa ritorno e dove ci siamo trovati qualche settimana fa per un pranzo a base di specialità locali: formaggi, salumi, sciatt e gli amatissimi pizzoccheri.

Ora gli Sciatt potrai prepararli anche tu a casa grazie a questa ricetta e ai segreti che Sergio ci ha svelato. Aspettiamo solo che ci riveli anche la ricetta segreta del budino al cioccolato, tramandatogli dalla nonna e che sembra al quanto unico e famoso tra i suoi amici.

Sciatt_ sergio_tavelli_13

Ingredienti per 4 persone

  • 250 g formaggio casera giovane
  • 150 g farina grano saraceno
  • 150 g farina 00
  • acqua frizzante
  • grappa
  • sale
  • olio per frittura
Per servire
  • verza o cicoria (secondo la stagione)
  • olio evo
  • sale
  • aceto

Procedimento

Per preparare la pastella mescola bene in una ciotola le due farine in uguale quantità, aggiungi un pizzico di sale e qualche goccia di grappa. Poi versa poco a poco l’acqua gassata necessaria ad ottenere la giusta consistenza. Fai riposare in frigorifero per almeno un paio d’ore. Taglia il formaggio a cubetti di circa due centimetri per lato. Un segreto di Sergio per un migliore risultato è quello di congelare i cubetti di formaggio in modo che non si sciolgano troppo velocemente durante la frittura rischiando di fuoriuscire dalla pastella. Immergi i cubetti di formaggio nella pastella e aiutandoti con due cucchiai falli cadere direttamente nell’olio bollente ricoperti di impasto. Friggi finché gli Sciatt saranno ben coloriti e scolali su carta assorbente.

Servi gli Sciatt molto caldi su una base di verza tagliata sottile e condita con sale, olio e aceto. In estate sostituisci la verza con della cicoria fresca.

  • Sciatt_ sergio_tavelli_02
  • Sciatt_ sergio_tavelli_03
  • Sciatt_ sergio_tavelli_04
  • Sciatt_ sergio_tavelli_05
  • Sciatt_ sergio_tavelli_06
  • Sciatt_ sergio_tavelli_07
  • Sciatt_ sergio_tavelli_08
  • Sciatt_ sergio_tavelli_09
  • Sciatt_ sergio_tavelli_10
  • Sciatt_ sergio_tavelli_11
  • Sciatt_ sergio_tavelli_12
  • Sciatt_ sergio_tavelli_14