S. Valentino: dove si cena?

4 febbraio 2015

Non esistono luoghi romantici; esistono persone che guardano i luoghi con occhi romantici. Con questa filosofia anche il baracchino delle salamelle diventa scenografia perfetta per una serata di coppia. Poi ci sono posti che quasi in modo naturale, ti suggeriscono parole dolci e morbidi gesti. Pensando a questo abbiamo iniziato a indagare tra i nostri amici per capire quale fosse per loro il luogo migliore per una cena romantica di San Valentino. Le risposte che abbiamo sentito ci hanno divertito moltissimo e ci hanno fatto capire che ognuno ha un modo diverso per esprimere il proprio amore.

Abbiamo chiesto per primo all’uomo di cucina il cui fascino è capace di sciogliere il cuore come fosse burro salato: Chef Rubio. La sua risposta non si può che riportarla pari pari.

“Il ristorante in cui vorrei andare qualora volessi avere una cena romantica non esiste. Ma se esistesse sarebbe una larga tavola poggiata su di un albero in riva al mare. Vi si può salire solo scalzi. Come luce la luna come candele le lucciole, un’orchestra fatta di grilli e uccelli notturni e un servizio a buffet… Se invece devo consigliare un posto reale allora un ristorante qualsiasi di Istanbul vista Bosforo”.

Lo ami più di prima, vero? Anche noi.

Sempre più interessati al tema, abbiamo approfondito la questione cercando di sentire il parere di tre donne: Alessia, Lucia e Vicky aka le Lovers. Alessia risponde portando alla luce un ricordo, il più romantico che conserva:

“Scalare la scala dei turchi, al tramonto. Una bottiglia di vino, e qualcosa di locale comprato al volo in una botteguccia. Brindare e tuffarsi in un tramonto rosa che si rinfrange sulla parete bianca, la marea che cresce, nessuno in giro. Bye-bye!”

E coi saluti di Alessia, passiamo a Lucia che fornisce anche l’indirizzo preciso di un locale:

“Spingo la mia regione e vi dico Il Clandestino a Porto Novo, nelle sere d’estate è perfetto perchè si affaccia sul mare e il sushi all’italiana di Moreno Cedroni è un must, i prezzi non sono proprio modici e infatti per ora qui sono venuta a fare la romantica solo con il mio babbo!”

Si, vale tutto, anche fare i romantici coi genitori o consigliare un ristorante in Cile dove servono gamberi giganti come persone, almeno così ci dice Vicky che, non ricordando nome e indirizzo del posto, ci ripensa e vira su una scelta più classica: il The Wolseley a Londra. Un ristorante allestito in uno spazio che negli anni ’20 ospitava un lussuoso show-room. Oggi marmi, candelieri e colonne resistono al tempo lasciando Vicky con un certo excitement, volendola citare testualmente. E lei, dice, è proprio l’excitement che cerca quando pensa al romanticismo. Come darle torto?

Mentre pensiamo a quale sia il nostro luogo ideale per San Valentino, continuiamo a chiedere agli altri. Marco Sammicheli, che poco tempo fa è venuto a trovarci in cucina, ci racconta di un ristorante in cui si è trovato con la sua compagna di vita, Maria. Il locale si trova a Copenaghen e si chiama Hanzō. È un locale asiatico che si trova nel quartiere Nørrebro.

È il turno dello chef Andrea Vigna che, come il suo stile in cucina, è diretto e non si perde in giri di parole. Ha un indirizzo molto preciso per noi: il Leon D’Oro a Maleo (LO). Marco Bianchi è più filosofico e come sempre, da importanza alle cose che contano:

“Qualsiasi locale potrebbe andare bene, sembra banale ma con la persona che ami accanto a te è sempre tutto più bello. In questo momento siamo molto portati per la cucina giapponese, quindi direi che una cena romantica in un locale in cui si cena per terra potrebbe essere perfetta. A Milano ne esiste anche più di uno, ma il mio preferito resta in zona Corso 22 marzo”.

Per la categoria coppie affermate, abbiamo chiesto a Vanna e Saturnino, anche loro conosciuti in cucina. I due ci propongono atmosfere da Serie TV come il Trono di Spade. Ci indicano un resort in territorio toscano, il Falconiere, a Cortona. Licia e Francio sono un po’ combattuti e in difficoltà, il loro posto romantico ha cambiato gestione!

“Ci abbiamo pensato tantissimo, il nostro ristorante romantico era l’Annexe a Parigi, 5 anni fa quando eravamo romantici. Era un piccolissimo ristorante a Montmartre (5 tavolini dimensione parigina) gestito da 2 ragazzi. Avevamo sempre il tavolino in vetrina ma putroppo ha cambiato gestione e non è più la stessa cosa. Un altro ristorante più che romantico dove siamo andati in occasioni speciali è Villa Crespi sul lago D’Orta”.

E poi il parere rock-romantico di Matteo Maresi che a giudicare dalla risposta, non ha ancora deciso chi portare fuori a cena a San Valentino:

“Lo so, fa brutto e anche un po’ un po’ hipster… ma è Il Mandarin 2. Mi spiace, so che vi ho deluso. La verità è che sono innamorato dell’Antonella, la proprietaria”.

No Matteo, non ci hai deluso, tutt’altro! Ma dimentica la gentile Antonella, lei è impegnata a battere scontrini. Da parte nostra sappiamo già che ti incontreremo a mangiare il buonissimo Riso Croccante molto presto!

Ora, in fin dei conti non importa dove passerete il giorno di San Valentino. Scegliete un posto che sia abbastanza folle e desiderato da farvi divertire al punto tale da ricordarvi perché state insieme oppure cucinate seguendo il nostro Menu 🙂

nl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Se vuoi ricevere le nostre ricette, le guide di viaggio, anteprime imperdibili e altri contenuti esclusivi, inserisci la tua mail nel form sottostante.

CI siamo quasi... controlla la tua mail e conferma la registrazione!