Storie Digitali: Giorgia Eugenia.

21 aprile 2016

Come spesso accade sono le strane coincidenze della vita che decidono quale sarà il tuo percorso. Giorgia è laureata in Design ma al momento lavora da Erba Brusca che, non ci stancheremo mai di dirlo, è uno dei nostri ristoranti preferiti. Nell’attesa di essere usati come cavie durante una delle sue cene con amici, ti vogliamo far conoscere meglio lei e il suo profilo Instagram. Sicuramente, dopo che avrai iniziato a seguire @giorgiaeugenia, ti riempirai gli occhi di bellezza e ti verrà voglia di sbranare una delle sue torte o il risotto con fave e timo limone pubblicato nei giorni scorsi.

Ciao Giorgia! Raccontaci un po’ chi sei, cosa fai, da dove vieni…
Giorgia Eugenia Matilde, nasco a Milano 26 anni fa. Studi linguistici e una laurea in design, da sempre una fortissima curiosità e passione per tutto ciò che è cibo. Muovo i primi passi nel mondo dei catering per poi approdare alla ristorazione milanese. Ho avuto la fortuna di incontrare persone professionali, appassionate e estremamente generose che mi hanno fatto scoprire le infinite sfaccettature di questo mondo, credendo nelle mie capacità e dandomi l’opportunità di esprimermi. Al momento lavoro presso il ristorante Erba Brusca, dove ho un ruolo sospeso tra pasticceria, comunicazione, ricerca ed eventi esterni.

Morning routine: qual è la tua colazione?
Dipende da quanto tempo ho a disposizione, ma prima di tutto, una teiera di tè solo per me, sono una vera tea addict. Ci sono giorni che mi ritrovo in ascensore con in mano una fetta di pane e marmellata, ma se non ho fretta allora mi concedo colazioni abbondanti, preferibilmente salate. Ho una vera e propria adorazione per le uova, ne mangerai sempre e il mio profilo ne è testimone. Mi piacciono in tutti i modi, ma se dovessi scegliere allora uova al tegamino, fior di sale, pepe e pane a lievitazione naturale ancora caldo.

giorgia-eugenia-goggi-09
giorgia-eugenia-goggi-10
giorgia-eugenia-goggi-11

Dove ci porteresti a cena?
Da Basara, per una vera esperienza Omakasé con il maestro Hirohiko Shimizu.
È stato il primo ristorante dove ho lavorato, un’esperienza bellissima e estremamente formativa. Lo chef ha una capacità unica di valorizzare ed esaltare le materie prime nella loro semplicità.

Qual è il piatto che ami cucinare per i tuoi amici?
Approfitto delle cene per sperimentare nuove ricette e abbinamenti, devo dire che nessuno si è ancora lamentato di essere usato come cavia per una sera! Se invece voglio andare sul sicuro, sicuramente spaghetti alla chitarra con vongole, bottarga e limone, il mio cavallo di battaglia.

Pranzo della domenica: cosa sogni di mangiare o cucinare?
Se non lavoro, mi piace il classico pranzo della domenica all’italiana con amici e famiglia. Apparecchiatura curata, pasta fresca, una buona bottiglia di vino e per finire pasticcini.

Lavori in cucina: qual è la parte più difficile del tuo lavoro?
Sono follemente innamorata del mio lavoro, da quando ho iniziato non ho mai avuto dubbi a riguardo. Gli orari molto pesanti e la routine sono gli aspetti senza dubbio più difficili con cui convivere, la chiave è essere sempre curiosi, non smettere mai di imparare, sperimentare e crescere.

giorgia-eugenia-goggi-02
giorgia-eugenia-goggi-04
giorgia-eugenia-goggi-05
giorgia-eugenia-goggi-06
giorgia-eugenia-goggi-03
giorgia-eugenia-goggi-01

Qual è il tuo ingrediente preferito?
È una domanda molto difficile, ma credo che non potrei mai rinunciare al formaggio. Non mi lascio intimorire da muffe e odori forti, anzi! Ho un debole  per quelli francesi a latte crudo, come il Roquefort.

Come utilizzi Instagram? Cosa ami di questo social network?
Ho aperto il mio profilo circa 4 anni fa, ma da due ho deciso di dedicarlo interamente alla mia passione, scoprendomi particolarmente sensibile al fascino di verdure, zuppe e biscotti. Un diario fotografico di cene memorabili, esperimenti e nuovi ingredienti. L’aspetto che apprezzo di più è la possibilità di entrare in contatto e conoscere da vicino realtà che non avrei potuto scoprire altrimenti. È una fonte d’ispirazione continua e inesauribile, aspetto fondamentale nel mio lavoro.

Quali sono i tuoi profili Instagram preferiti?
Ce ne sono molti, ogni giorno scopro cuochi, agricoltori e designer che meritano di essere assolutamente seguiti. Mi piace moltissimo il profilo di @camillebecerra, una chef newyorkese con uno stile inconfondibile e un innegabile talento fotografico.

nl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Se vuoi ricevere le nostre ricette, le guide di viaggio, anteprime imperdibili e altri contenuti esclusivi, inserisci la tua mail nel form sottostante.

CI siamo quasi... controlla la tua mail e conferma la registrazione!